Loving People Through Food
Jul 192012
 

Be My Love, Keith Jarrett
 731  960x720 pici e castagne insalata di riso e avocado 2   Foto
Succede sempre così… che avevano ragione il babbo e la mamma… io colleziono tante di quelle cose che poi mi dimentico di averle..
 732  960x720 pici e castagne insalata di riso e avocado 3   Foto
E’ successa la stessa cosa per i citrons confits che avevo preparato mesi fa.
 733  960x720 pici e castagne insalata di riso e avocado 4 copia   Foto
Il fatto è che non li puoi mangiare subito così io li ho lasciati lì a riposare, indisturbati, mentre davanti continuavo ad accatastare scorte alimentari e quant’ altro!
L’ altro giorno poi mi sono capitati sotto gli occhi, complice la pulizia della dispensa e del frigo prima di partire per le vacanze, così ci ho preparato un’ insalata di riso improvvisata ma che ha riscosso un enorme successo..
Sempre meglio di quella volta che mi ero messa in testa di diventare “minimal”, non nel senso di dimagrire tantissimo, bensì di vivere con poco, eliminare tutti gli eccessi.. partendo dalle cianfrusaglie che avevo nell’ armadio.
Ho fatto accomodare la mamma sul letto e poi ho cominciato a tirar fuori tutto quello che ero riuscita a collezionare in tre ante d’ armadio..
Dopo 10 minuti era impossibile trovare mia mamma. Sepolta sotto vestiti, scarpe, foulard, cappelli ed ogni cosa riusciate ad immaginare.. credo che per lei sia stato un trauma. Forse non si è mai veramente ripresa dopo quel pomeriggio. Io invece continuavo a gridare come un’ oca giuliva: “uuuuuh!!!! guarda cosa c’è!!!”, “ecco dov’ era finito!!!!!!, “mààààààà, avevi ragione, ce l’ avevo io!!!!”, “ma questo come ho fatto a dimenticarlo?? l’altro giorno mi avrebbe fatto comodissimo.. invece di comprarne un altro.. evvabbè..”………………….
Non vi dico che revival che ne venne fuori… cose che mi ero ostinata a non buttare, a conservare ma che poi in realtà non utilizzavo da una vita..
Adesso sono un po’ cambiata per fortuna, faccio pulizia un più spesso.. ma non abbastanza spesso!!!
 734  960x720 pici e castagne insalata di riso e avocado   Foto

La ricetta del citrons confits la trovate qui

RISO NERO SELVAGGIO CANADESE CON AVOCADO E LIMONI CONFIT
Print
Tipo Ricetta: Insalata
Autore:
Ingredienti
  • riso nero selvaggio canadese 200 gr
  • avocado 1
  • citrons confits la scorza di 1\4 di spicchio
  • olio EVO
  • sale
  • pepe
  • pomodori ciliegini 3
Istruzioni
  1. Seguire le istruzioni sulla confezione per la cottura del riso.
  2. Scolare il riso e raffreddarlo sotto il getto dell' acqua fredda.
  3. Estrarre la polpa dall' avocado e tagliarla a pezzettini.
  4. Tritare al coltello la scorza del limone confit.
  5. Riunire tutti gli ingredienti in una bol e condire con sale pepe e olio.
  6. Decorare con qualche pomodorino tagliato a metà e svuotato dei semi.
 button print gry20   Foto

Ti potrebbero interessare anche:

La signorina Pici e Castagne

  24 Responses to “RISO NERO SELVAGGIO CANADESE CON AVOCADO E LIMONI CONFIT”

  1.  

    Oggi ho scoperto il tuo blog…e….CHE SCOPERTA!!!! Complimenti Serena, delle foto eccellenti, delle ricette squisite…. Quando scorgo un blog come il tuo mi emoziono proprio!!!! e che dire del fatto che si colleziona tutto e non si butta via niente?! praticamente la mia descrizione!!:D Un abbraccio

  2.  

    wow ne e’ venuto un piatto da leccarsi i baffi oltre che originale!

  3.  

    ahahahah ti capisco, io sono uguale, con la differenza che non riesco ancora a far pulizia :D
    è che poi le cose a ciclo tornano di moda e mi piace tanto il vintage…dai…come si fa a buttarle??? :)
    bella sta storia dei limoni confit, li avevo appunto visti anche io in qualche ricetta per il tajine, li proverò :)

    •  

      eh no infatti.. anche io sono un’ amante del vintage! e tutto quello che ho nell’ armadio vedrai come sarà vintage tra qualche anno!!! il mio praticamente è un investimento. ahah! è una mera scusa, ma ormai mi stringo a qualsiasi cosa :O))))))

  4.  

    ma dai!!! Che bel riso colorato e saporito e dai sapori ‘lontani’. Te lo copio.
    Sul conservare le cose, beh… ho smesso!! A casa dei miei conservavo tutto, a casa mia ho giusto l’essenziale. Anche perchè ho molto meno spazio e poi perchè mi rendo conto che 1) conservavo le cose e poi non le usavo 2) quando mi servivano non le trovavo mai. Da qualche anno ho scoperto il mercatino dell’usato e porto tutto lì quando dismetto. bacioni

    •  

      eh lo so.. anche io ho provato a fare una sostanziosa “scrematura” quando sono migrata da casa dei miei.. e sai che succede adesso? che dopo aver riempito casa mia la sto svuotando piano piano per riempire di nuovo casa dei miei. cioè, non se ne esce….
      un mercatino dell’ usato eh? mumble mumble.. potrebbe essere la soluzione…

  5.  

    ah ah ah, mi fai sempre sbellicare! anch’io tengo sempre tutto e poi mi trovo sommersa dalle cose. ogni tanto mi prende un raptus e butto via tutto (beh… quasi, dai). ovviamente il giorno dopo ti serve proprio quell’oggetto che hai irrimediabilmente buttato… sarà la legge di murphy o sarà che trovando antichi cimeli la nostra mente riallaccia le sinapsi scollegate?!?!

    •  

      menomale che almeno ti faccio ridere…eheheh… e ad ogni modo sappi che anche io spesso ho dei raptus da “buttotuttooooooo”.
      e lo faccio pure.
      solo che poi mi mancano le cose e le ricompro.
      è un circolo vizioso.
      comunque sono asolutamente convinta che sia la seconda che hai scritto. la legge di murphy nel mio caso non c’ entra..

  6.  

    Avocado e riso venere mi sembra un’accoppiata da urlo…E, per me, inedita. Io sono un’accumulatrice cronica di pagine di riviste (strappate) con ricette e spunti di cucina (le riviste di cucina invece non le strapperei per niente al mondo…le tengo TUTTE!). Conservo tutto e puntualmente nn trovo mai quello che cerco…ma trovo altro e cambio idea e propgrammi ogni volta. Una vitaccia… :-)
    un saluto
    simo

    •  

      senti qua che faccio io…
      prima metto le orecchiette sulle pagine delle riviste, tanto perchè magari ci ho visto qualcosa che interessa a me o che potrebbe interessare qualcun altro e non voglio dimenticarmi di dirglielo..
      poi metto da parte il giornale.
      poi mi accorgo che devo fare pulizia e allora strappo le pagine..
      poi cerco di ordinare le pagine….
      poi le cose passano di moda, o i piatti ormai non sono più una novità…
      poi non mi ricordo più cosa mi aveva colpito di quella pagina @_@
      vabbè.. sono senza rimedio…..
      bacioni!!!!

  7.  

    da quando ho preso più seriamente la storia del blog di cucina mi capita di acquistare prodotti meno usuali e poi, causa impegni ecc, non riesco a preparare la ricetta che avevo in mente finendo per farli scadere o marcire invece di consumarli subito, magari solo con olio e sale come accadeva prima e cioè quando il demone del foodblogger non si era ancora impossessato di me…….fortuna che tu i tuoi citrons confits li hai ritrovati giusto in tempo…..

  8.  

    ricettina gustosa e intrigante allo stesso tempo, mi piace, un abbraccio SILVIA

  9.  

    a me già solo la parola selvaggio me l’ha fatta subito adorare, ‘sta ricetta! e grazie per avermi ricordato che anche io li voglio fare i limoni confit!! baci tesoro.

  10.  

    Ciao Serena, scopro oggi con piacere il tuo blog, complimenti per le foto e le ricette. Ti seguiro’ con piacere dalla germania ;)
    Ma cosa sono i pici?…

  11.  

    Il mio compagno è come te, mi fa venire un nervoso!!! non butterebbe mai via niente, io invece via, via, pulizia ad ogni cambio di armadio, con il risultato che alla stagione successiva cerco qualcosa e non la trovo…non la trovo perchè l’ho buttata via…..quindi alla fine non so che cosa sia meglio se fare pulizia e tenere tutte le cianfrusaglie…nel dubbio scelgo il tuo riso nero….squisito!

  12.  

    Io AMO l’avocadoo!!*.* solo che non mi è proprio mai venuto in mente di aggiungerlo ai cereali,l’ho sempre mangiato o in insalata o così da solo,col cucchiaino (che comunque dà sempre soddisfazione!). Prossima insalata di riso,orzo o cous ce lo metto!:) baci

 Leave a Reply

Richiesto

Richiesto

Vota La ricetta: