Loving People Through Food
Oct 202014
 

 2627  600x pici e castagne mele 6   Foto

Non sarei mai potuta essere una principessa, figuriamoci una principessa Disney.. Cenerentola men che mai con l’ attaccamento morboso che ho per le mie cose io avrei rischiato di perdere l’ ultima zucca e farmela a piedi piuttosto, ma mai e poi mai avrei abbandonato una mia scarpa in strada.. La bella addormentata non mi si addice neanche e sopratutto nel nome: poco credibile.. Biancaneve.. no, perchè io la mela l’ avrei mangiata tutta (mica solo un morso) e tutto il cestino di mele che aveva sottobraccio la strega prima di permettermi di avere il tempo per stramazzare al suolo (sazia e con la pancia piena).

La verità è che di mele sono particolarmente ghiotta : )))

 2623  600x pici e castagne mele 2   Foto

 2624  600x pici e castagne mele 3   Foto

Detta anche “la grande torta di mele” (perchè qui dentro di mele ce ne sono ben 1,5 kg???), questa è in assoluto una delle mie torte preferite dell’ autunno, dolce ma non troppo, profumata di cannella e ricca di frutta.

Lo scrigno della torta è una pasta non eccessivamente dolce e che ben compensa il sapore delle mele che all’ interno si sono cotte ed ammorbidite raccogliendo tutto il sapore dello zucchero e delle spezie.

Il calvados si può omettere oppure sostituire con un bicchierino di sidro di mele o di altro vino liquoroso (tipo, a casa mia il vin santo quasi quasi sgorga dai rubinetti), si può aggiungere qualche acino di uva passa, una manciata di frutta secca all’ interno della farcia alle mele oppure nell’ impasto dello scrigno!

 2625  800x pici e castagne mele 4   Foto

 2622  800x pici e castagne mele   Foto

Io ho scelto di ricoprire la torta con tante foglioline di pasta ricavate dall’ impasto, ma si può anche stendere la pasta in un disco di 22 cm di diametro, praticare un foro al centro che faccia uscire l’ umidità delle mele e ricoprire così la torta.

 2626  800x pici e castagne mele 5   Foto

TORTA DI MELE
5.0 from 4 reviews
Print
Tipo Ricetta: Dolci
Autore:
Ingredienti
  • farina 335 g
  • zucchero di canna scuro 2 cucchiai
  • burro 240 g
  • acqua fredda 60 ml
  • mele a dadini 1,5 kg
  • limone 1\2
  • zucchero di canna scuro 60 g
  • calvados 1 bicchierino
  • cannella
  • burro 1 noce
  • farina 60 g
Istruzioni
  1. Preriscaldare il forno a 170°.
  2. Impastare la farina con lo zucchero, il burro morbido e l' acqua fredda.
  3. Avvolgere la pasta in un foglio di pellicola per alimenti e lasciar riposare l' impasto in frigo per 30 minuti.
  4. Nel frattempo condire le mele a dadini con il succo di limone, la cannella a piacere, la farina, lo zucchero ed il calvados.
  5. Dividere l' impasto in 2 parti.
  6. Stendere il primo disco di pasta e foderare una tortiera dai bordi alti.
  7. Versare il composto di mele all' interno dello stampo.
  8. Stendere il secondo disco di pasta e ritagliare tante foglioline con l' aiuto di un taglia biscotti.
  9. Distribuire le foglie sulle mele e cuocere in forno per 50 minuti - 1 ora coprendo la torta con un foglio di alluminio se dovesse colorarsi troppo in superficie.
Oct 172014
 

 2628  800x pici e castagne nocciole 2   Foto

Ci sono quei periodi dell’ anno (o della vita..) in cui preparare dolci è una vera e propria necessità.

Ma non dolci qualunque, sofisticati e tremendamente chic.

Piuttosto torte, dolci al forno, “da credenza” nper intenderci, di quei dolci che puoi mangiare in qualsiasi momento della giornata che sia la colazione, la merenda oppure un dopocena.

 2631  600x pici e castagne nocciole 5   Foto

Perchè ci sono dolci che si riconoscono al primo sguardo, al primo tirare su col naso, al primo “affondamento di coltello” per tagliarne una fetta, una generosa fetta.

Ebbene, la torta in questione è uno di quei dolci lì.

 2630  600x pici e castagne nocciole 4   Foto

Senza farina, solo tante nocciole tritate (più o meno..) finemente ed il profumo inebriante del caffè (corretto).

Questa torta si è conservata benissimo per giorni senza mai perdere la morbidezza ed il profumo.

Spolverata di cacao amaro è ancora più buona!

Si potrebbe provare anche con altri tipi di frutta secca come ad esempio pistacchi, mandorle, noci pecan.. e magari nei prossimi giorni!

 2629  800x pici e castagne nocciole 3   Foto

TORTA DI NOCCIOLE E CAFFE'
5.0 from 2 reviews
Print
Tipo Ricetta: Dolci
Autore:
Ingredienti
  • nocciole tritate finemente 250 g
  • zucchero muscovado o di canna scuro 255 g
  • cacao 3 cucchiai + 1 cucchiaio per spolverizzare la torta alla fine
  • lievito per dolci 1 bustina
  • burro 100 g
  • uova 4
  • caffè 1 tazzina
  • cognac o altro liquore a piacere (rhum, nocino, vin santo..) 1 bicchierino
  • sale
Istruzioni
  1. Preriscaldare il forno a 180°.
  2. Battere le uova con lo zucchero per un paio di minuti.
  3. Unire il burro a temperatura ambiente ed il caffè con il cognac.
  4. Incorpora il cacao.
  5. Setaccia il lievito ed uniscilo alle nocciole tritate finemente.
  6. Incorpora le nocciole all' impasto insieme ad un pizzico di sale.
  7. Versare il composto in uno stampo imburrato di 20 cm di diametro e cuocere in forno caldo per circa 40-50 minuti.
  8. Controllare la cottura della torta inserendo uno stecchino di legno all' interno: la torta è pronta quando lo stecchino uscirà ben asciutto.
  9. Se dopo circa 20 minuti la torta tendesse a colorarsi troppo in superficie, coprirla con un foglio d' alluminio e proseguire la cottura.
  10. Prima di servire la torta spolverizzarla con il cucchiaio di cacao tenuto da parte.

Oct 152014
 

 2657  800x pici e castagne lasagne 2   Foto

E questa è la seconda lasagna della settimana.

Per il week end prometto di variare dal tema “pasta al forno”.

Come l’ altra lasagna anche questa non prescinde dalle castagne, solo che invece che essere caldarroste sono sotto forma di farina e quindi non nella farcia ma nell’ impasto della pasta.

 2656  600x pici e castagne lasagne   Foto

Il castelmagno è uno dei formaggi che mi fa letteralmente girar la testa, preferisco quasi sempre quello d’ alpeggio rispetto a quello di montagna per via del sapore più pronunciato che mi permette di abbinarlo a cibi “dolci” come gli  spinaci, la farina di castagne e le pere come nella ricetta di oggi.

 2658  800x pici e castagne lasagne 3   Foto

In casa c’ è stata un’ equa divisione: metà ha preferito la lasagna di lunedì e l’ altra metà la versione di oggi con la fonduta e le pere.

Per dire come siamo armonici………………………………………….

Al posto del Castelmagno potrebbe funzionare bene anche un formaggio tipo pecorino, magari semi stagionato.

 2664  800x pici e castagne lasagne 4   Foto

LASAGNA DI CASTAGNE CON FONDUTA DI CASTELMAGNO E PERE
5.0 from 1 reviews
Print
Tipo Ricetta: Primi
Autore:
Ingredienti
  • farina di grano tenero 350 g
  • farina di castagne 150 g
  • uova 5
  • olio 2 cucchiai
  • castelmagno d' alpeggio 500 g
  • latte intero
  • uova 1
  • pere 2
  • sale
  • pepe
Istruzioni
  1. Impasta le farine setacciate con le uova battute e l' olio.
  2. Inizia ad amalgamare il composto con una forchetta, poi trasferisci tutto su una spianatoia e lavoralo con le mani aggiungendo un paio di cucchiai d' acqua se necessario.
  3. L' impasto dovrà risultare liscio ed omogeneo.
  4. Copri l' impasto con un panno e lascialo riposare per 30 minuti.
  5. Infarina la spianatoia e stendi l' impasto con un mattarello.
  6. Taglia la sfoglia in tanti rettangoli.
  7. Scotta le sfoglie in una pentola colma di acqua bollente salata con un cucchiaio d' olio (per evitare che le sfoglie si attacchino l' un l' altra).
  8. Lascia asciugare le sfoglie su un canovaccio.
  9. Preriscalda il forno a 180°.
  10. Togli la buccia al castelmagno e riducilo in briciole con un coltello.
  11. Versa il castelmagno in un pentolino e coprilo di latte caldo.
  12. Poni la fonduta sul fuoco, aggiustala di sale e pepe (poco sale, magari anche niente sale) e lascia che la fonduta inizi a rapprendersi.
  13. A questo punto, fuori dal fuoco, puoi incorporare l' uovo alla fonduta e continuare a mescolare per farlo assorbire completamente.
  14. Sbuccia le pere e tagliale a dadini.
  15. Ungi d' olio una pirofila da forno.
  16. Disponi un primo strato di pasta sul fondo.
  17. Distribuisci sulla pasta la fonduta di castelmagno e qualche dadino di pera.
  18. Copri tutto con un altro strato di pasta, fonduta e pere.
  19. Continua così fino a che non avrai esaurito tutti gli ingredienti.
  20. Termina con uno strato di pasta ed uno di fonduta senza pere.
  21. Cospargi la superficie della lasagna con del castelmagno grattugiato ed inforna per circa 20 minuti, fino a quando sulla superficie si sarà formata una crosticina croccante.

Questa è la mia ricetta per:

 banner1   Foto