Loving People Through Food
Mar 312015
 

Oggi ho pensato di riproporvi un altro post che esula dall’ argomento “food”.

La primavera è arrivata, ed anche se pioggia e vento vogliono farmi credere che non sia così io ho di che convincermi del contrario.

La mia amica Simonetta ha scritto un meraviglioso libro sul gardening.. che emozione poterlo stringere tra le mani e sfogliarlo!!! E’ un po’ come stringere lei in un abbraccio che viene ricambiato in ogni pagina del suo libro, ritrovarla in ogni sua foto.

 2892  600x verde 3   Foto

Ora, io devo confessare di avere il pollice nero (no Simo, non sarò io a darti le maggiori soddisfazioni temo….) ma sto studiando attentamente ogni consiglio di Simonetta e spero di riuscire almeno in qualcosa (oh, al più avrò una cultura di giardinaggio di cui vantarmi per la serie “chi sa fare fa, chi non sa fare insegna” io andrò in giro diffondendo il verbo di Simo : )))))  ).

Tuttavia nel libro non ci sono solamente consigli su come coltivare piante e fiori, potete trovare tantissime idee ed ispirazioni su come utilizzare i fiori in cucina e per la decorazione della casa. Ho già messo le clip per segnare i progetti che voglio realizzare al più presto!

A proposito di gardening, di casa, di shopping e di Toscana (perchè non dimentichiamoci che qui siamo sempre su  Pici e Castagne eh!) ho fatto un paio di acquisti interessanti che penso possano piacervi : )

 2887  385x lesorelle   Foto  2888  385x scaldapane   Foto

Sul sito di Le Sorelle ho acquistato il grembiule color oliva con le bretelle giallo senape che vedete in foto.

Il tessuto è pesante ed incredibilmente resistente mentre le bretelle sono di “carta lavabile” e si possono staccare così da creare ogni volta abbinamenti grembiule\bretelle sempre nuovi!

Piccola parentesi: io a-d-o-r-o le sorprese, i piccoli gesti, i pensieri che non mi aspetto.. e nell’ aprire il pacchetto di Le Sorelle oltre al grembiule con bretelle che avevo ordinato ho trovato anche due piccolissimi sacchetti (uno bianco, uno color naturale) di carta lavabile.

Ora, niente è dovuto e questi piccoli gesti per ringraziare ancora, mi piacciono sempre.

 2893  600x verde 4   Foto

Sono stata recentemente nel loro negozio di Firenze (Borgo san Jacopo, 30 – in prossimità del Ponte Vecchio) e posso assicurarvi che ne hanno davvero tantissime e di colori diversi.

Il grembiule ricorda un po’ quello dei macellai toscani di una volta, io lo sto utilizzando in cucina ma è particolarmente adatto anche al giardinaggio considerato  che ha delle grandi tasche davanti porta oggetti (paletta e rastrello per me : ) ).

Di Uashmama, qualche anno fa, acquistai dei sacchetti che utilizzo come porta pane così in negozio non mi sono fatta sfuggire lo scaldapane di terracotta : ))

Di sacchi ce ne sono davvero di tutti i colori e misure e credo ne acquisterò presto qualche altro da utilizzare come porta vaso!

 2889  385x uashmama 2   Foto  2890  385x uashmama 3   Foto

Photo credits: grembiule, sacchetti, scaldapane: Le Sorelle.

 2891  800x verde 2   Foto

 

 

 

 

 

Mar 272015
 

 2873  600x pici e castagne zuppa d orzo 2   Foto
Se nel lontano ’81 la primavera cantata dalla Goggi sembrava avere addirittura fretta, quest’ anno non sembra essere affatto così.
Si fa attendere, ci lascia ancora in balìa del freddo, della neve in alcuni casi e sicuramente della pioggia!
Questi sono i giorni in cui mi fermo al mercato indecisa se allungare la mano su quelle costose primizie di pisellini e baccelli, sui cipollotti dolci e profumati, e cucinare qualcosa di “nuovo” che non mangio da mesi.. perchè sì, quando mangi certe cose dopo tanto tempo è come mangiarle per la prima volta.

 2875  800x pici e castagne zuppa d orzo   Foto
Alla fine resisto, mi faccio forza ed acquisto ancora ciò che mi piace e so per certo mi mancherà quando non potrò più trovarlo nei banchi al mercato, perchè no, io le fragole a Dicembre che vengono da Marte non le compro, per dire.
Ci sono ancora serate di zuppe e minestroni, di minestre d’ orzo come quella di oggi che più semplice non si può.

 2874  600x pici e castagne zuppa d orzo 3   Foto

MINESTRA D' ORZO
Print
Tipo Ricetta: Zuppe
Autore:
Servire: 2
Ingredienti
  • orzo 200 g
  • porro 1
  • carota 1
  • costa di sedano 1\2
  • pancetta -magari affumicata- opzionale 50 g
  • olio
  • sale
  • pepe
  • erba cipollina
  • brodo vegetale o acqua 1,5 lt
Istruzioni
  1. Taglia il porro a fette, pela la carota e tagliala a dadini.
  2. Trita il sedano.
  3. In un tegame fai scaldare qualche cucchiaio d' olio con la pancetta tritata se hai deciso di utilizzarla..
  4. Unisci le verdure e lasciale appassire per un paio di minuti.
  5. Versa l' orzo nel tegame e gira bene con un mestolo di legno per farlo insaporire.
  6. Irrora l' orzo con il liquido che hai scelto di utilizzare ed aggiusta di sale e pepe.
  7. Lascia cuocere la minestra per circa 30-40 minuti, e se necessario aggiungi ancora qualche mestolo di brodo se la minestra dovesse asciugarsi troppo.
  8. Servi ben caldo con qualche filo di erba cipollina fresca.

 

 

Mar 252015
 
 2869  600x pici e castagne ciccolatini   Foto

Nella mia famiglia (a proposito, ma iniziare con questo incipit quanto fa “Buddy Valastro”?!?? : )))))))  ) è buona abitudine non far avanzare nulla a tavola.

Finiamo tutto. Sempre. E la scusa è sempre la solita “non mandiamo nulla sprecato”.

Così non capita mai di vedere su questo blog dei grandi classici su “come riciclare il panettone” o “come riciclare la colomba”. E’ più probabile che da noi si cerchi di smaltire il cioccolato avanzato dall’ apertura delle uova di Pasqua!

 2870  600x pici e castagne cioccolatini 2   Foto

Il fatto è che la nostra colazione tradizionale è fatta di salame, uova sode colorate e dipinte a mano come facevamo da piccini, la schiacciata di Pasqua, la pizza di Pasqua di Civitavecchia, una tazza di tè e qualche pezzetto di cioccolata dell’ uovo di Pasqua.

Con uan colazione così abbondante è raro che si riesca a mangiare tanta cioccolata, e poi anche il pranzo non è certo dei più leggeri.. così il povero uovo se ne resta in disparte nell’ attesa di essere utilizzato in qualche dolce o su una fetta di pane bianco per merenda.

 2871  600x pici e castagne cioccolatini 3   Foto

L’ alternativa a pane e cioccolata (che onestamente credo sia una delle cose più buone al mondo) è preparare delle mini barrette come quelle di oggi da servire con il caffè.

Io ho semplicemente fuso la cioccolata a bagnomaria, divisa in diversi contenitori ed aromatizzata a piacere: peperoncino, cannella, vaniglia, fava tonka, caffè solubile, arancia ecc ecc.

Il risultato sono state tante mini barrette, tutte diverse da offrire agli amici dopo pranzo!

Lo stampo di silicone utilizzato per i cioccolatini potete trovarlo sul sito di cakemart.

 2872  600x pici e castagne cioccolatini 4   Foto

Post sponsorizzato da meincupcake.