Loving People Through Food
Aug 072012
 

Summer Nights, John Travolta & Olivia Newton John
 901  960x720 pici e castagne 5   Foto
Parlare della cucina toscana mi fa venire sempre i lucciconi, sarà che sono una nostalgica impenitente, sarà che lo sono perchè in fondo devo ammettere di aver vissuto una vita da Mulino Bianco fin troppo perfetta a volte, sarà che ho paura di perdere certe cose e allora cerco di mantenerle in vita, di ricordarle ogni giorno, di trasmetterle e di raccontarle più che posso….
 903  960x720 pici e castagne cecina 3   Foto
 904  960x720 pici e castagne cecina 4   Foto
Tenere in vita certi ricordi, tenere a mente come le cose possono andare diversamente da così mi aiuta a non lasciarmi trascinare da tutto questo caos, da tutta questa frenesia, da tutto ciò che sembra essere diventato così complicato. Troppo complicato.
Forse però per essere felici bastano un po’ di acqua e farina di ceci. Ed un pizzico di sale. A quello bè, non si deve rinunciare. E’ così che nasce la cecina ……
 902  960x720 pici e castagne cecina 2   Foto

CECINA
Print
Tipo Ricetta: Torte Salate
Autore:
Ingredienti
  • Farina di ceci 200 gr
  • acqua fredda 500 gr
  • sale
  • olio EVO
  • pepe
Istruzioni
  1. Stemperare la farina nell' acqua fredda in modo da non formare grumi.
  2. Lasciar riposare il composto per un paio d' ore.
  3. Eliminare con l' aiuto di una schiumarola la schiuma che si sarà formata in superficie.
  4. Preriscaldare il forno a 220°.
  5. Condire il composto di acqua e farina con un pizzico di sale e ed un bel giro d' olio.
  6. Oleare bene una teglia e versare la pastella in uno spessore di circa 1 cm.
  7. Cuocere per circa 40 minuti.
  8. Macinare un po' di pepe fresco sulla cecina, tagliarla a quadratini e servire.
 button print gry20   Foto

Ti potrebbero interessare anche:

La signorina Pici e Castagne

  11 Responses to “CECINA”

  1.  

    Ma buongiorno signora mia! che bello questo post di oggi!
    chissà quanti bei ricordi si nascondono dietro quei quadratini così invitanti! :)
    Stupendo il set di oggi, così pulito e solare!
    un bacio!

  2.  

    un’amante della farina di ceci (IO) non può non provare a preparare la cecina, se poi è pure toscana, mi piace ancora di più.
    Una vita da Mulino bianco è davvero una grande fortuna, che bello sentire di persone come te (io non posso assolutamente lamentarmi e se non è da Mulino Bianco a volte è solo colpa mia, non so se intendi…) Bacioni
    PS: Ma nel mulino c’è anche il bell’Antonio che parla con la gallina?! :-)

    •  

      Anche io sono una fan della farina di ceci, e questa cecina quindi è speciale due volte :O)
      Quanto al Mulino Bianco, diciamo che era da Mulino Bianco prima, adesso credo di non avere più la capacità di mulinobianchizzare io, sebbene in modo differente rispetto a quanto “intendo” faccia tu.
      Uhm.. no, qui non vedo nessun Antonio ahimè, e credo sia meglio così perchè se uno si mangiasse le mie fette biscottate con la marmellata oppure perdesse tempo a fare pure i giochini delle tre fette mentre io muoio di fame gli tirerei il collo.. ma la gallina la salverei..

  3.  

    Stasera invece io mi preparerò la Socca…sempre farina di ceci, ma sapore di Provenza e Costa Azzurra. Senti, ma quanto resti in Toscana che vengo a trovarti lassù sulle montagne? Io rientro il 20 dalle ferie…Ciao pazzerella. Io adoro la cecina!
    Pat

  4.  

    Mi piace molto la farina di ceci. Dalle mie parti si usa per fare le panelle, anch’esse quadrate ma forse un po’ meno salubri visto che vengono fritte. E’ un cibo da strada di grande tradizione che chi viene a Palermo non può non provare.
    Questa cecina cotta al forno però mi intriga moltissimo e magari potrei “usarla” per rievocare le memorie di un bel viaggio in Toscana di qualche anno fa. Ah, la Toscana… se dovessi decidere di trasferirmi in un’altra regione, è lì che vorrei andare! Eccolo il potere evocativo della farina di ceci… Grazie, cara signorina.

    •  

      Uh come mi garbano le panelle!!!! le ho mangiate durante un viaggio in Sicilia e non le ho più dimenticate!!!!
      ecco, casomai volessi trasferirti in Toscana.. mi passeresti a prendere che tanto ti soo di strada???
      :O) bacio!

  5.  

    Che buono! anche qui c’è una cosa simile che si chiama Fainè. Voglio provare la tua ricetta:)

 Leave a Reply

Richiesto

Richiesto

Vota La ricetta: