Loving People Through Food
Jun 212012
 

Summertime, Oscar Peterson
 665  960x720 pici e castagne cozze ripiene 2   Foto
Il motto dell’ estate è: pensare poco, muoversi ancora meno..
 670  960x720 pici e castagne cozze ripiene 5   Foto
Perchè io con questo caldo non riesco neanche a formulare un pensiero che abbia senso compiuto..
 666  960x720 pici e castagne cozze ripiene 3   Foto
.. solo la spensieratezza di entrare in cucina, allacciare il grembiule e lasciarsi andare, guidare dall’ istinto..
 667  960x720 pici e castagne cozze ripiene 4   Foto
La nonna della mia più cara amica è in grado di fare la pizza rustica più buona che abbia mai mangiato in vita mia.. una di quelle cose che non smetteresti mai di divorare, che cambia ogni volta eppure sembra sempre la stessa.. solo più buCosì oggi ricetta senza dosi, una vera ricetta da “nonna”, di quelle che come le fai le fai tanto vengono bene sempre, non servono bilancia, misure, proporzioniona!!!
E non c’ è trucco, o forse sì, perchè neanche chi l’ ha vista fare, chi l’ ha fatta con lei, è riuscito a replicarla uguale uguale…
 668  960x720 pici e castagne cozze ripiene   Foto

COZZE RIPIENE
Print
Tipo Ricetta: Pesce
Autore:
Ingredienti
  • cozze
  • pane
  • brodo di pesce
  • pomodoro passato
  • origano
  • sale
  • olio EVO
  • aglio
  • vino bianco
  • uovo 1
  • parmigiano grattugiato
Istruzioni
  1. Pulire bene le cozze con una retina.
  2. In una padella far rosolare uno spicchio d' aglio con un filo d' olio.
  3. Unire le cozze, sfumare con un goccio di vino bianco e coprire.
  4. Quando le cozze si saranno completamente aperte, spegnere il fuoco.
  5. Ammollare della mollica di pane nel brodo di pesce per circa 15 minuti.
  6. Strizzare bene la mollica e condirla con sale, origano, olio, un cucchiaio di parmigiano ed un uovo fino ad avere una consistenza simile a quella delle polpette.
  7. Riempire le cozze col composto di pane.
  8. In una padella rosolare uno spicchio d' aglio con poco olio e quando è caldo unire la passata di pomodoro.
  9. Aggiustare di sale, aromatizzare con un po' di origano, e cuocere per 10 minuti.
  10. Unire le cozze ripiene al sugo e proseguire la cottura per altri 15 minuti.

Con questa ricetta partecipo al contest di Ely:
 Banner+scritta+marrone   Foto

 button print gry20   Foto

Ti potrebbero interessare anche:

La signorina Pici e Castagne

  28 Responses to “COZZE RIPIENE”

  1.  

    Perchè qui, un si po’ ne movissi e ne parlare… lo diceva Benigni in un vecchio film mentre, vestito da bersagliere con tanto di piume, faceva la guarda al milite ignoto…. così bisogna fare d’estate: ne movissi e ne parlare (alla fiorentina)!
    Summer time mi scivola addosso proprio ora, meravigliosa e caramellata, ma le tue cozze senza quantità, a lume di naso e di istinto devono essere state meravigliosamente prelibate! Che bello poter saltare fra le tue ricette di mattina presto!
    Un bacio signorina Pici e Castagne! Sandra

    •  

      sandra!!!! monamì!!!!! qui nun s’ ha la forza nè di movissi nè di parlare… te lo assicuro… e allora si fa quel che viene più facile.. che come dice mia nonna “se si pote si pote e s’ un si pote un si pote”.. ecco. chiara. lineare. non oso contraddirla. :O)
      sisisi prelibate semplici e veloci. non avrei potuto fare altro…
      un bacione Sandra!!!!
      Summertime and the livin’ is easy
      Fish are jumpin’ and the cotton is high…..

      One of these mornings you’re gonna rise up singing
      And you’ll spread your wings and you’ll take to the sky….

  2.  

    bellissima questa ricetta… poi noi amiamo le cozze… e io devo dire che poter staccare la testa quando entro in cucina, mi fa sempre un sacco di piacere! e poi oggi inizia l’estate… e ho tantissima voglia di fare tantissime cose in questa estate!!! :) bacino! sere PS dottor jekyll e mr Hyde: c’è anche quello!!! di giorno ingegnere, la notte cuoca!!! :) che poi tutti mi guardano per storto e mi dicono: “perchè… sai cucinare?” con quel tono scettico… :)

  3.  

    ecco, io arrivo in ufficio, leggo i tuoi post e mi viene voglia di cozze alle 9 del mattino (forse perchè l’aria condizionata è talmente fredda che potrei mangiare polenta e spezzatino)

  4.  

    Buone sono la mia passione! Io con il caldo umido di questi giorni divento intrattabile e irascibile forse perchè devo muovermi con lo stesso ritmo di sempre, mentre vorrei solo vegetare! Buona estate cara…andrai da qualche parte in vacanza?

    •  

      uhm… quest’ estate ho un paio di cose da sistemare… direi che saltellerò tra un po’ di mare e la mia adorata Toscana.. cercando di rilassarmi nel frattempo :O))))
      io sono nervosissima.. non mi si può stare vicino quando soffro il caldo.. divento proprio una brutta persona… buona estate anche a te!!!!! vero.. oggi è 21-06…

  5.  

    oh..non sai quanto vorrei essere in riva al mare con questa canzone di sottofondo e un bel piatto di queste cozze davanti..
    :)

  6.  

    cavolo sono io allora che vado contro corrente? in questi giorni sto pensando troppo e mi sto muovendo ancora di più.. ecco perchè sono più scoppiata del solito:(((.. l’antidoto è più camomille e meno caffè? Tesoro le cozze ripiene io le ADORO più o meno così le preparano anche a casa mia e sono eccellenti… un abbraccio immenso e una buona giornata cara mia:*

    •  

      O_O ma come fai????? io ho la pressione sotto i piedi…. come invidio la tua energia…. :O)
      uh! e come le fanno a casa tua?? queste sono proprio strasemplici…
      un bacione monamì!!

      •  

        ma sai tesoro io più che energia , la mia, la definisco stress che si trasforma in iperattività… il concetto è un pò contorto.. magari nn riesco nemmeno a farlo capire ma è così.. tante cose da fare accumulate.. il periodo è quello che è .. e io dalla troppa stanchezza mi elettrizzo al contrario.. poi arriva il crollo lo so, come quando sotto esame all’ uni, facevo tipo 13-14 h filate a studiare e ripetere.. arrivavo all’esame con 4 notti insonni e davanti al professore raccontavo tutto perfettamente, ero pimpante come una rosa.. i colleghi mi chiedevano come facevo.. io nn lo so.. so solo che tornata a casa mi mettevo poi a mettere ordine e continuare tipo duracel.. il giorno dopo coma profondo e mal di testa per 1 settimana e la successiva.. paralizzata. ecco.. le cozze ripiene mamma le fa con il pan grattato e pecorino .. simile alle tue ma senza pane:) ma la ricetta è praticamente similissima.. era un pò che nn cazzeggiavo sul tuo blog nelle risposte amica mia .. mi sei un pò mancata :*

  7.  

    Oddio odddddioooooo sono svenuta, sarà l’ora sarà che adoro le cozze sarà quel che sarààààààààààààààààààààààààààà!!!!! che spettacolo! Dimmi tu dove la vuoi mettere che premi ti piacciono?

  8.  

    Oddio che bontà queste ricette “della nonna”! Amo le cozze e fatte così…ahhhhh non sai cosa darei per mangiarle a pranzo!
    Un bacio tesoro! :***

  9.  

    Ma lo sai che hai realizzato il mio piatto preferito?Dalle mie parti (litorale d’annunziano sulla costa adriatica tra Lanciano e Pescara) questo è un piatto tipico, credo si usi un formaggio diverso dal nome ‘rigatino’… e tra l’altro volevo provare a cucinarlo ma non ho mai avuto la ricetta :-( … bhè adesso eccola qua! ;-)

  10.  

    Amp le ricette senza dosi dove si va ad occhio e mani in pasta… Poi amo le cozze, son cresciuta i miei primi otto anni a Taranto … E le cozze mi son entrate nel dna ;)

  11.  

    questo è il piatto che fa per me. l’esercizietto dell’estate, per me che sono nata alle pendici degli appennini e quindi negata per certi cibi, sarà la cucina del pesce!!!
    grazie!! :)

    •  

      bè, direi che come compitino per l’ estate hai deciso di cimentarti con cose serie!!!! sei audace!!!!
      ma sono altrettano certa che riuscirai benissimo nella tua impresa, e a settembre ci darai del filo da torcere!!! :O)))
      un bacione!

  12.  

    tesoro, anche se non pensi crei comunque dei piattini deliziosi, questo sa di rustico, di casa, di buono, con una bella fettona di pane per fare la scarpetta!!! buona serata tesorino baci baci

  13.  

    Inserita smackkkkkkkkkkkk

 Leave a Reply

Richiesto

Richiesto

Vota La ricetta: