Loving People Through Food
Jan 292014
 

 2194  800x pici e castagne baccala mantecato 2   Foto

Il pranzo della domenica è un pranzo speciale, sia che lo si passi insieme a parenti o amici sia che lo si passi in casa solo noi due.

In questo periodo poi, tendo piuttosto a cucinare moltissime zuppe e piatti a base di pesce, fossero anche dei semplici crostini come questi con li baccalà mantecato.

Il baccalà poi è uno di quegli alimenti che profumano la mia infanzia e i miei ricordi.

La nonna lo cuoceva nel tegame con un filo d’ olio, uno spicchio d’ aglio ed un goccio d’ aceto e prezzemolo fresco ed io salivo le scale di casa sua col naso all’ insù seguendo la scia di quel profumino inconfondibile.

 2198  600x pici e castagne baccala mantecato   Foto
Infine una piccola curiosità: la differenza tra baccalà e stoccafisso.
Il baccalà viene conservato tramite la salatura mentre lo stoccafisso viene conservato tramite essiccazione, quindi pur essendo sempre merluzzo si tratta di due sapori totalmente diversi.
BACCALA MANTECATO
5.0 from 2 reviews
Print
Tipo Ricetta: Pesce
Autore:
Ingredienti
  • baccalà 1 kg
  • latte intero
  • aglio 1 testa
  • alloro 2 foglie
  • pane per crostini
  • sale
  • pepe
Istruzioni
  1. Porre il baccalàa pezzi in un tegame insieme all' aglio sbucciato, alle foglie di alloro e ad un paio di grani di pepe interi.
  2. Cuocere per circa 30 minuti.
  3. Scolare il baccalà dal latte di cottura (conservandolo nella pentola) e togliere spine e pelle al baccalà.
  4. Frullare il baccalà con il frullatore ad immersione insieme all' aglio cotto aggiungendo dell' olio a filo come quando si fa la maionese.
  5. Assaggiare ed aggiustare di sale e pepe se necessario.
  6. Frullare il composto fino a quando si sarà formata una bella crema soffice.
  7. Affettare il pane e tostarlo leggermente.
  8. Spalmare sulle fette di pane il baccalà mantecato e servire.

 button print gry20   Foto

Ti potrebbero interessare anche:

La signorina Pici e Castagne

  16 Responses to “ The Perfect Bite : : BACCALA’ MANTECATO”

  1.  

    Mi è sempre piaciuto il baccalà, quello che faceva mia nonna (e cadiamo sempre lì, eh?).
    Non ho dimestichezza nella dissalatura, visto i scarsissimi precedenti (obbiettivamente immangiabile!!) , ma questo piatto è da tanto che lo voglio provare! Mi armo di secchio e di costanza, e via!!!
    Ciaoo
    Isabel

  2.  

    Pensare che da piccola lo odiavo…adesso lo mangerei anche a colazione, dopo essere stata in Portogallo ho scoperto un mondo. Baccalà forever.

    •  

      anche io lo mangerei tutti i giorni!!!! e poi è come dici tu, i gusti cambiano crescendo.. io adesso mi nutro di minestrone come fosse l’ unica cosa al mondo e invece fino a qualche anno fa non volevo sentirne neanche l’ odore!

  3.  

    che meraviglioso crostino!!

  4.  

    Io ho preparato il baccalà mantecato a capodanno con una ricetta molto simile alla tua, lasciando però un po’ di pelle (che aiuta a mantenere la morbidezza, così dicono) e scoprendo, solo dopo averlo preparato, che in realtà in Veneto chiamano baccalà lo stoccafisso, e che quindi avevo “solo” sbagliato pesce :D
    Ovviamente si prepara anche con il baccalà, però pare che la versione ufficiale sia con lo stoccafisso, e in effetti così lo preparava anche mia nonna (d’altra origine, ma molto vicina a quella veneta), che poi lo sfibrava e mantecava a mano nel mortaio.. ah, come mi sarebbe piaciuto assaggiarlo (ma mio zio lo fa ancora così, e ha un bastone apposito per questa operazione).
    Un abbraccio

    •  

      Giulietta, il tuo commento andrebbe copiato e incollato nel mio post. hai ragione, la conoscevo anche io la tecnica del pestello e del mortaio, e forse avrei dovuto farlo così!
      poi ho optato per questa versione per una serie di noiosi motivi..
      preziosa come sempre tu sai essere!
      bacio!

  5.  

    Cara Signorina ma lo sai che le tue tradizioni di famiglia sono moto trendy?! Il tanto bistrattato baccalà è stato finalmente rivalutato anche dagli chef e noi non possiamo che esserne contente, vero? :-) Perché anche per me ha un sapore familiare. Mia nonna, che era messinese, lo preparava in insalata o ‘a ghiotta con le patate. Nostalgia!!!
    Un abbraccio

  6.  

    Lo sai che non ho mai imparato il procedimento per farlo da sè? Diciamo che (a parte la lotta che ingaggerei con il merluzzo per estrapolare le spine e con le quali ho un pessimo ricordo perchè finii al pronto soccorso) sembra semplicissimo e visto che il baccalà mantecato lo adoro potrei anche provare…. e non mi dire di acquistarlo deliscato perchè anche “allora” lo era (grrrr!!!).
    Ciao, Tatiana

  7.  

    Io lo adoro, adoro la sua “puzza” (non oso immaginare quella che lascia addosso quando lo si cucina), il suo sapore, lo mangio in tutti i modi, ho il mio pusher di fiducia (non a Roma, per fortuna), quindi, mi tocca fare questa tua ricetta.

    Fabio

  8.  

    Da piccola storcevo il naso e mi piaceva pure poco… ora è quasi un lusso e….lo mangerei anche tutti i giorni…come cambiano i gusti nel corso della vita ;)

  9.  

    mio babbo prepara questa ricetta solo per Natale!
    Peccato, perche’ a me piacerebbe mangiarla in ogni stagione dell’anno :))

  10.  

    Article writing is also a fun, if you be acquainted with afterward you can write if not it is difficult to write.

 Leave a Reply

Richiesto

Richiesto

Vota La ricetta: