Loving People Through Food
May 212012
 

 Brutta, Alessandro Canino
 490  960x720 budino zucca3   Foto
Certe volte i bambini sanno essere crudeli.
Gli adolescenti sanno essere anche peggio, sarà la maturità, la maggiore conoscenza di termini denigratori, magari hanno pure imparato qualche forma dialettale locale con cui far passare il poveretto di turno per lo scemo del villaggio globale..
Al liceo avevano preso di mira una povera figliola che vai a capire se era perchè si mangiava una pizzetta in più, o magari le piaceva di più leggere che andare in bici, fatto stà che non era propriamente una silfide e data la sua ciccia tremolante specialmente nel girovita era stata chiamata BUDINO.
 489  960x720 budino zucca2   Foto
Povera stella, mi sà che neanche sospettava quanto quei brutti ragazzacci insolenti la prendessero in giro.. avrà percepito si e no 1/5 di tutto quello che la gente diceva alle sue spalle..
E questa cosa ha nuociuto pure alla sottoscritta.
Mia mamma (sta diventando un po’ ingombrante in questo blog, eh???) era famosa tra i miei compagni di giochi per il suo budino al cioccolato.. e se avessi letto “budino” da qualsiasi parte, anche sopra una bottiglia di acido muriatico a me sarebbe venuto in mente sempre il suo budino marrone, negli stampini di plastica bianca trasparente col tappino che si apriva col pollice ed il fiorellino inciso sul fondo…
Fino al liceo.
 488  960x720 budino zucca   Foto
Adesso appena leggo o sento la parola “budino” io penso a quella povera ciccia che veniva chiamata così.
E credetemi che mi fa male. Non tanto per la sofferenza che deve aver provato lei, perchè, oh, parliamoci chiaro, ognuno al liceo si porta le croci sue, a me prendevano in giro per altri 1000 motivi ( di cui 1001 è che sono dei “ragazzi scemi” come cantava Alessandro Canino) ma perchè io rivoglio la mia idea di budino!!!!!
Bene, capirete che dapprima m’ è preso un colpo nell’ apprendere che la nuova sfida dell’ MTC era “il budino” ahahahahahahahah (da interpretare come la risata dei “cattivi”) poi ho deciso che avrei strumentalizzato questa ricetta per riappropriarmi dopo 15 anni di un budino commestibile….
Esorcizzèscion….

BUDINO ALLA ZUCCA CON CIALDA ALLE OLIVE E DRESSING ALLA BIRRA
Print
Autore:
Ingredienti
  • PER LA CIALDA ALLE OLIVE
  • olive nere di Gaeta 50 gr
  • albume 25 gr
  • farina 25 gr
  • PER IL BUDINO
  • polpa di zucca butternut500 gr
  • burro 1 noce
  • parmigiano 5 cucchiai
  • sale
  • uova 2
  • panna 100 gr
  • PER IL DRESSING
  • olio EVO 5 cucchiai
  • birra chiara ma mi piace molto anche con la rossa 150 ml
  • aceto di mele 2 cucchiai
  • senape 1 cucchiaino
  • sale
  • pepe
Istruzioni
  1. Preriscaldare il forno a 200°.
  2. Preparare le cialde alle olive.
  3. Tritare le olive al coltello finemente, poi unire l' albume e la farina.
  4. Spalmare col dorso del cucchiaio un po' di composto su un foglio di cartaforno ed infornare a 200° finchè le cialde saranno croccanti.
  5. Preparare il budino.
  6. Abbassare la temperatura del forno a 180°.
  7. Tagliare la zucca a pezzi ed avvolgere ogni pezzo in un foglio di stagnola. Infornare la zucca finchè bucherellandola con la forchetta la polpa sarà morbida.
  8. Estrarre la polpa dalla zucca, pesarne 500 gr e frullarla insieme a tutti gli ingredienti.
  9. Versare il composto negli stampini prescelti e cuocere a bagnomaria (sistemare sul fondo della teglia un paio di fogli di carta assorbente, poi versare 2 bicchieri di acqua all' interno ed infine adagiare gli stampini nella teglia) per circa 1 oretta.
  10. Aspettare che i budini si siano raffreddati prima di sformarli.
  11. Preparare il dressing alla birra emulsionando tutti gli ingredienti.
  12. Servire il budino con le cialde alle olive ed irrorare tutto con il dressing alla birra.

Con questa ricetta partecipo all’ MTC di Maggio… ma naturalmente, per un budino degno di questo nome, andate dalla vincitrice dell’ MTC di Aprile, Francesca (la mitica)….

 banner%2Bgara   Foto

 

 button print gry20   Foto

Ti potrebbero interessare anche:

La signorina Pici e Castagne

  31 Responses to “BUDINO ALLA ZUCCA CON CIALDA ALLE OLIVE E DRESSING ALLA BIRRA”

  1.  

    Grazie Sere…grazie mille…a me c’erano voluti 30 anni per dimenticarmi di BIGNE’…e ora, grazie a te, mi e’ tornata di nuovo in mente…e di nuovo tornero’ a non poter nemmeno guardare un bigne’ alla crema…anche perche’ il perfido soprannome non era dovuto ad un innocuo sovrappeso, ma ad un serio problema di acne….bleah!!…
    Mi concentrero’ su questi meravigliosi budini ed al loro originale accompagnamento, nella speranza che scaccino dalla mente tutti i brutti ricordi….Un bacione tesoro, buona settimana!!

  2.  

    Sono felice che nei miei insulti di adolescente non compaiano cibi… O forse no, magari avrei qualche remora a mangiarne qualcuno e sarei più contenta!
    Per il budino invece mi stupiscono sem
    Re i tuoi accostamenti e mi chiedo sempre “ma perché non ci ho pensato io?”

  3.  

    E quale miglior modo per esorcizzare questi brutti ricordi, se non ricominciare da qui? da questo bel budino grintoso, nei sapori e nei colori, che ne basta un boccone per riconciliarsi col mondo? C’è pure il dressing alla birra, per finire in gloria!
    Fra l’altro l’ho sperimentata qualche tempo fa, l’abbinata zucca-birra e devo dire che ha un suo perchè. Per capire quale, ho deciso che mi ci vorranno molti assaggi :-) e uno potrebbe essere proprio la tua proposta, ci credi?
    Grazie per tutto, post compreso ;-)
    ale

  4.  

    Emmenomale che era dura sto mese va! Guarda che figata di piatto che hai preparato! La cialda di olive??? O_o Ma quanto mi piaceee?? E poi zucca e birra stanno stupendamente insieme (c’è pure la birra Baladin alla zucca!). Troppo brava tesoro!! :)
    Quanto ai liceali che prendono per il biiip lasciamo stare va…io alle medie ero il beraglio preferito dei miei compagni (compreso quello che mi piaceva ç_ç) per naso, bassezza, seno praticamente inesistente… :P
    Bacione e buona giornata!

    •  

      nooooo ma che mi dici??? da noi è stato terribile quando andava di moda dire “busta” per indicare una bruttina.. quindi puoi immaginare non solo i “sei una busta” o “quella è una busta” ma pure i “busta” gridati come deficienti durante le lezioni che ti spaventavi più per l’ urlo disumano ed improvvis che per quello che dicevano…
      davvero la Baladin fa la birra alla zucca???? ma non lo sapevo!!!!! io mi annovero tra le gran bevitrici di spuma Baladin.. una roba da nonne, sì lo so.. avere 31 anni e dimostrarne 91… che vuoi farci? :O)
      piccolo suggerimento per la cialda alle olive… io l’ ho fatta troppo spessa secondo me.. se invece la stendio sottile proprio un velo (1-2 mm) viene ancora meglio!!!!
      un abbraccioooooone piccolo angolino delle Bermuda mio! ahahah….

      •  

        “Piccolo angolino delle Bermuda mio” mi piace ahahahahahah! Ora me lo scrivo da qualche parte :P
        Sai che la spuma Baladin non l’ho mai assaggiata?? Si vede che sono un’alcolizzata e mi sono sempre concentrata sulla birra hihihi (da notare che abito a 30 km dal pub Baladin e fino a qualche anno fa a 15 km…quanti sabati sera passati lì!!). Comunque a proposito di “vecchierie”, ho un amico che adora la cedrata Tassoni e tutte le volte che andiamo a trovarlo mio marito ne beve almeno un bicchierone con lui ç_ç
        Parlando di cose serie, grazie per il suggerimento: questa cialda la voglio proprio provare! ;)
        Smack e buonanotte!

        •  

          dici veramente?? così vicino??? io sarei finita agli alcolisti anonimi prima di finire il liceo… eheh.. mi piace molto la birra, anche se ammetto che per una vita ho bevuto solo Guinness!!! la spuma è un ricordo di mia nonna, quella toscana, era lei che la beveva… ricordo ancora la bottiglia di spuma sulla tavola… quanto tempo..
          notte piccoloangolinodellebermudamio!! ormai sarà il tuo soprannome da oggi… smack!

  5.  

    @Stefania: ma perchè sono IO l’ ubriacona che conta i giorni col calendario dell’ avvento che nasconde bottiglie di birra quotidiane…. eheh.. e poi forse perchè a Maggio e sottolineo Maggio non si trovano le zucche se non sul libro di Cenerentola…. tu sei molto più coerente con le stagioni!!!!!! comunque le pe in giro “alimentari” possono essere terribili e davvero ti condizionano l’ esistenza.. qualche post fa raccontavo dei muffin alle banane.. ecco… leggere per capire!!! un bacione tesoro e buona settimana!!

    @Alessandra: a me piace molto l’ abbinamento birra-zucca e quello zucca-olive.. della serie se aè uga B e B è uguale a C allora A è auguale a C….. O_O vabbè, non lo so come mi vengono in mente certe cose….ed io spero che davvero questobudino esorcizzi a dovere…. p.s.: se mai dovessi provarlo, fallo lontano dall’ MTC, hai visto la birra che effetto che fa!!!! :O))))

  6.  

    Un budino salato questo tesoro che è decisamnete sofficioso e gustoso..un idea da copiare al volo!!!baci,Imma

  7.  

    Sere, io non ricordo nomignoli a mio sfavore sarà forse perchè ero alta il doppio dei miei compagni di classe e perchè da piccola (fino all’altro ieri, diciamolo) facevo giochi da maschio. O forse perchè sono stata solo fortunata e spesso prendevo le difese delle persone più ‘deboli’, perchè ho sempre avuto un senso della giustizia molto elevato. La tua idea del budino mi piace, dovrò pensare a come sostituire la birra perchè non ne posso neppure sentire l’odore… baci e buon lunedì (bagnato)

  8.  

    @imma: eh si!! ieri è stato divorato per pranzo.. talmente soffice che qualcuno l’ ha mangiato non con la forchetta, non col cucchiaino, ma con la cialda di olivemanco fosse un gelato… eheh buon lunedì tesoro!!!!

    @roberta: potresti provare a sostituirla con del sidro.. bah.. ti dirò che io una tipa tranquilla non sono mai stata, ed un mio compagno delle medie un periodo gli era preso che dosfogarsi dandomi dei pugni sulla schiena. me ne ha dati 3. al terzo mi sono girata e gli ho tirato un pugno sul naso. ha smesso. e mi ha telefonato a casa per 3 giorni chiedendomi scusa. anche io non ho mai potuto soffrire i prepotenti.. un giorno ti racconterò un altro episodio.. oggi meglio di no che sennò sembro un incrocio tra Chuck Norris e l’ incredibile Hulk…… buon lunedì (bagnato anche nella capitale :O( ) anche a te!!!!! smaaaack!

  9.  

    mamma mia anche io ho odiato il liceo e credimi che e’ quasi una fortuna che la ragazza abbia captato poco di cio’ che dicevano perche’ io sono arrivata a 38 kg grazie a “ombretta trombetta palletta” xcome dici tu ognuno aveva le proprie croci!
    ora torniamo al tuo budino che mi “sconfiffera” ma non so se si dice cosi’ ;-) ma la cosa che mi ha esaltata e’ il dressing alla birra … geniale! bacioni
    P.S. tua mamma deve essere un personaggio!

  10.  

    Non lo so, eppure io sono convinta che quella ragazzina chiamata Budino, si sia presa le sue belle rivincite ed oggi sia una meravigliosa creatura. Comunque concordo con te, certi ricordi non se ne vanno e ti posso dire che anche io ho avuto i miei bei momenti di “presaperilculo” superati solo con atteggiamento tosto e piuttosto aggressivo. Alla fine hanno smesso perché menavo!
    Mi hai fatto morire prima con il tuo messaggio. Anche io lo uso sempre “ammemigarbaunmonte” e posso tranquillamente sfruttarlo anche qui, su questo budino strepiterrimo che a tutto mi fa pensare, tranne a panze tremolanti!
    Grande! Un bacio, Pat

  11.  

    E durante il giorno rosico tantissimo perchè dal lavoro non posso leggerti!(nelle pause s’intende ;) ). Ebbene sì. posso solo visulaizzare i titoli e nulla’ltro! e poi torno e vedo queste cose e allora rosico ancor di più per aver dovuton aspettare!
    Allora signorina, che dire! tutto perfett! per me sei fra lem “papabili”..e non aggiungo altro!!!

  12.  

    mamma mia nooo signorina pici sei troppo avanti il dressing con la birra…non ti si può star dietro veramente. e quella ragazza magari sapeva tutto e faceva finta per non soffrirne di più- è che i bambini e i ragazzi non sono crudeli ma crudelmente sinceri, poi imparano da adulti la diplomazia che verte spesso in ipocrisia.
    Il tuo piatto è chicchissimo tutti ingredienti top olive di gaeta, la zucca, il parmigiano, e poi un bicchiere di birra ROSSA è per me così da bere! baci e buona settimana. (spiegazioni perfette, persino la carta assorbente…un mito) esorcizzescion, ahahhhh

  13.  

    @patty: ho menato pure io.. che ti posso dire.. siamo due brutte persne?! :O))))) anche secondo me Budino si è presa la sua rivincita…

    @Caris: pensa che io invece soffro i più: durante il giorno posso leggere ma non commentare!! :O( tristezza.. quando ci avrei un monte di cose da dire.. mi tocca starmi zitta e aspettare di tornare a casa… quanto al “papabile” lo interpreto come la possibilità di diventare Papa, perchè a tutto il resto sto lontana millemiglia…

    @monica: eheheh.. e ance per oggi abbiamo riso và.. quanto alla diplomazia…. magari fossero diplomatici!!!! io conosco trentenni che ancora dicono le cose così come passano nella loro testa.. che non c’ è niente di male.. solo.. se curassero un po’ di più la forma… O_O e non c’ è esorcizzescion che tenga…

  14.  

    nooo povera la ragazza budino… certo che i ggiovani sono proprio crudeli alle volte…
    Meglio immaginarsi questo tuo fantastico budino di zucca, dev’essere strepitoso… quelle cialdine mi intrigano un bel po’!
    Buona serata e un bacione!

  15.  

    Alla faccia del budino…..non fraintendermi, ma se a te alla parola budino, viene in mente quella povera ragazza, a me ricorda il dolcetto semplice, senza troppe pretese, quasi triste,ma molto apprezzato, che ci servivano all’asilo, dopo pranzo, nelle occasione importanti…tipo vicino alle feste di Natale!!!!
    Questo invece deve essere una bontà e comunque sia, grazie di avermi portato indietro nel tempo e di aver fatto riemergere nella mia mente ricordi offuscati, ma non dimenticati!!!!
    Ciao un abbraccio!

  16.  

    Ciao Serena. Allora hai “budinato“ pure tu ieri eh? Io più che sull ‘accoppiata birrazucca mi complimento per quella olivenerezucca. Perché l‘ho provata qualche tempo fa per caso (me l‘ha propinata mio marito in una ricetta pugliese) e mi ha molto sorpreso perché inusuale ma veramente vincente. Quindi mi immagino il sapore dei tuoi budini con le cialde alle olive …
    ciao mari

    •  

      ho ceduto mari.. ho ceduto pure io.. -_-’
      le olive nere mi piacciono molto insieme alla zucca infatti l’ inverno quando faccio la zucca stufata al tegame con la cipolle ce ne metto sempre una manciata… non so, quel loro saporino sfizioso “sveglia” un po’ la zucca così dolce…
      un bacione !!

  17.  

    mitica? mi vuoi corrompere? :-D …allora mandami un budino…!
    ma come farò? avete una fantasia! quelle cialdine sono particolarissime, per non parlare del dressing, bellissimi abbinamenti, complimenti!
    ciao
    Francesca

  18.  

    perchè non c’è il mio commento??? non è che ti è finito in spam?? uffi!!!! comunque volevo farti sapere che mi piace molto lìequilibrio dei gusti che si crea con il dolce della zucca e l’amaro della birra e delle olive… poi mi piacciono i colori!!! ci sei riuscita ad esorcizzare???? un bacioneoneone buona notte!!!!

  19.  

    sarà che forse io sono stata un pò sadichina nella mia adolescenza…ma mi hai fatto fare grasse risate..potrei pure dire tremolanti e budinose!!!..ed ero passata di qui solo per commentare un innocuo budino..e quella cialdina intrigante!

  20.  

    certi soprannomi si ricordano davvero per anni….la tua ezorcisescion direi che è perfetta, notevole la tua idea, zucca, birra, cialde alle olive…strepitosa! piacere di conscerti
    Cristina

 Leave a Reply

Richiesto

Richiesto

Vota La ricetta: