Loving People Through Food
Feb 062012
 

 1  960x720 img 0954   Foto

Quando ho deciso di scrivere un mio blog di cucina mi sono entusiasmata. Lo avevo pensato così tante volte, ed ora finalmente lo slancio giusto. L’onda da cavalcare. In preda all’euforia tutto mi sembrava facile, eh macchepproblemacè??! Ci metto i pois, lo faccio rosa, eh si ovvio lo chiamo pici e castagne eh, ma sì le padelle ce le ho, i libri quanti ne vuoi, ok preso latte, zucchero, burro, farina e uova nel frigo ce le ho…

Emmòcchecucino? Emmòcchefaccio?

Oddìììììo…non so che cucinare. Cioè, ma io so cucinare? Forse non so cucinare affatto. Forse m’è passata persino la voglia di mangiare. Possibile? Nooo…

Ok niente panico. Forse il problema è che una cosa così, bianca e nera sul pc non assomiglia affatto ai miei adorati quadernini a righe, pieni di fiorellini colorati, macchiati di cioccolato e di pomodoro, cioè… forse il problema è che sul pc nn mi sento a casa come invece mi capita ogni volta che apro i miei incasinatissimi quaderni delle ricette…

Unf… allora proverò a sentirmi a casa. A sentirmi a mio agio.

Intanto che mi abituo all’idea quasi quasi me ne vado in cucina a fare due mostaccioli da mangiare nel mentre che scrivo.

Sia mai che mi forniscano l’ispirazione giusta..

I mostaccioli sono il mio dolce preferito. In assoluto. Mi ricordano le vacanze dalla nonna in Toscana, le passeggiate fino al forno in Voltaia per andare a comprare il pane: Serenaaa aifforno fatti dare una pagnotta bassa e ben cotta!’(c)apito?e te diglielo che sei la mi nipote,’(c)apito? cheuntiriconosce magari! 

Che poi non era mai solo pane.. ma anche un mostacciolo, un paio di biscotti coll’anca, un pan del pescatore, un pezzetto di ciaccia co’ciccioli, una collari(c)otta..

A casa naturalmente ci arrivava solo il pane. Neanche a dirlo.

Il mostacciolo lo mangiavo lentamente (sono così duri che andrebbero messi sulla stufa o sul termosifone, ma anche il forno va bene, a riscaldare perchè si ammorbidiscano) perchè non potendolo ammorbidire l’unico modo era ciucciarlo più o meno come un leccalecca, durante la passeggiata in cui esaurivo le commissioni della mattinata.

Questi mostaccioli non ho mai smesso di mangiarli e data la semplicità della ricetta non ho mai smesso neanche di prepararli, perchè a casa non mancano mai del buon miele (toscano ça va sans dire) e delle noci.

Direi che più che rompere il ghiaccio questa ricetta (già!) vi apre le porte fino alla parte più intima del mio cuore. Lì c’è profumo di biscotti appena sfornati, di miele dorato, di legna che brucia nei caminetti e che si diffonde per i vicoli di un piccolo borgo medioevale, lì c’è sempre una bambina che con le tasche piene di castagne corre a casa perchè è pronta la cena.

E data l’ora Good night.. and Good luck.

 1399  800x pici e castagne mostaccioli   Foto

 

CUORE DI MOSTACCIOLO
Print
Tipo Ricetta: Biscotti
Autore:
Tempo Preparazione:
Tempo Cottura:
Tempo Totale:
Ingredienti
  • noci 30
  • miele (acacia o fiori misti,comunque delicato) 20 cucchiai
  • pepe macinato a piacere
  • farina q.b.
Istruzioni
  1. Riscaldare il forno a 180°-200°.
  2. Tritare le noci grossolanamente e metterle in un recipiente insieme al miele e al pepe. Qualora il miele fosse cristallizzato, scioglierlo sul fuoco dolce per qualche minuto prima di unirlo alle noci.
  3. Unire poco alla volta la farina fino ad ottenere un impasto solido e malleabile.
  4. Stendere l'impasto in uno spessore di circa 2 cm e ritagliare dei rombi.
  5. Infornare i mostaccioli per circa 20-25 minuti fino a che saranno scuri ma non bruciati.
  6. Una volta raffreddati questi biscotti tenderanno a diventare molto duri. Basterà riscaldarli sul termosifone o nel forno per un paio di minuti e torneranno morbidissimi.

 button print gry20   Foto

Ti potrebbero interessare anche:

La signorina Pici e Castagne

  5 Responses to “CUORE DI MOSTACCIOLO”

  1.  

    brava sere!!!!!!!!!!!
    appena ho un po’ di tempo li preparo!
    spero che per ogni ricetta metterai qualche aneddoto personale! fa sorridere!

  2.  

    grazie Nora! che emozione…la prima lettrice! il primo commento! promesso.una storiella per ogni ricetta :)

  3.  

    ma è il tuo primo post?dai, il giorno del mio compleanno!!!! ti confesso una cosa: le tigelle le fa mio marito!:D

    •  

      si Aria!!! è il mio primo post :O)
      ma quindi il mio blogcompleanno sarà anche il tuo compleanno!!! che sintonia.. lo dico sempre io che sei una persona speciale :O)
      cioè, tu mi vuoi dire che quelle meravigliose tigelle le prepara tuo marito??!!!? fagli i complimenti… li merita tutti!!!!

 Leave a Reply

Richiesto

Richiesto

Vota La ricetta: