Loving People Through Food
Sep 282012
 

Everyday, Buddy Holly

   1109  600x pici e castagne taste of roma 11   Foto

Il più grande restaurant festival del mondo..

Vabbè, magari se non “del mondo” almeno “di Roma”.

Giovedì scorso in compagnia di Patrizia, Silvia, Piero e, senza saperlo, Elisa, e grazie all’ invito ricevuto  da Claudio Gagliardini e dall’ azienda Brunelli, sono andata al Taste Of Roma.

 1111  385x pici e castagne taste of roma 13   Foto  1107  385x pici e castagne taste of roma 5   Foto

Una serata piacevole, passata ad assaggiare i piatti migliori degli chef illustri di ristoranti altrettanto famosi che hanno animato la serata, tanto per citarne alcuni : Acquolina, Agata E Romeo, Giuda Ballerino, Glass Hostaria, Il Convivio Troiani, Metamorfosi e molti altri ancora..

Ecco, devo ammettere che l’ idea di riunire in una sola serata tanti chef romani di altissimo livello e tanto buon cibo è un’ idea fantastica, perchè è come stare in un enorme ristorante, una sorta di “famiglia allargata”, dove potersi deliziare con i piatti migliori di ciascuno.

Una cena così sarebbe impossibile da fare in un’ unica serata!

Quello che mi è piaciuto del Taste è lo spirito, l’ intento di avvicinare il popolo romano ad un certo tipo di cucina, che poi è cultura.

   1112  600x pici e castagne taste of roma   Foto

Per chi non sa rinunciare allo shopping, al Taste ci sono stand come L’ Emporio delle Spezie (Testaccio), la Frutteria Er Cimotto e i Dolci di Checco Er Carrettiere, Brunelli,  la Tradizione (tra le migliori gastronomie della città), Peroni, Tè e teiere..

Tante le dimostrazioni e le cooking class, una piccola area verde con sedie e tavolini dove appoggiarsi per mangiare più comodamente, aree di intrattenimento per i più piccoli..

   1106  600x pici e castagne taste of roma 3   Foto

Unico neo il prezzo del biglietto. E io proprio non sono una spilorcia.. ma 16 euro. Mica 5. 16. A me sembra un po’ tantino.. E sebbene all’ interno del Taste (che poi sarebbe anche uno dei suoi punti di forza) un assaggino si aggiri intorno ai 4-6 euro, per fermare un po’ lo stomaco meno di 35 euro in totale non spendi..

Tuttavia ci sono buoni motivi per non rimpiangere nulla, e tra questi c’ è sicuramente il panino della Cristina Bawermann di Glass Hostaria, un panino con fegato grasso, chips di patate violette, maionese al passito e ketchup al mango.. per non parlare di tutto il suo menù. Da urlo. Di gioia.

A fine serata piccola dimostrazione culinaria tenuta dallo chef  di Pipero Al Rex,Luciano Monosilio, che ha avuto per oggetto un raviolo di farina di castagne farcito con purea di castagne e patate e servito con un pecorino giovane dell’ azienda Brunelli, battuto di alici, tuorlo d’ uovo grattugiato e lamelle di castagne.

 1113  385x pici e castagne taste of roma 2   Foto  1114  385x pici e castagne taste of roma 4   Foto

Per chi se lo fosse perso, il prossimo anno è da mettere in agenda..

Mi è dispiaciuto metterci davvero così tanto per scrivere questo post, che, sinceramente, l’ avessi fatto durante il Taste sarebbe stato anche più utile, ma meglio tardi che mai…
 button print gry20   Foto

Ti potrebbero interessare anche:

La signorina Pici e Castagne

  24 Responses to “Snippets Of Our Life : : TASTE”

  1.  

    Che bella esperienza! Sarebbe piaciuto un sacco anche a me!
    E stavo pensando: ma he bellooooo, chissà quando ci vedremo al Salone del gusto e ci faremo qualche foto insieme *_*
    Smack smack amica mia! :)

  2.  

    ben contenta di avere avuto il piacere di averti conosciuta, finalmente! (insieme a Patrizia) A presto, venerd’ prox abbiamo un altro appuntamento insiemeeeeeeee che bello!! Un abbraccio SILVIA

  3.  

    Un bellissimo evento davvero perfetto per una food blogger affamata di novità culinarie!!Certo il prezzo è altino ma penso proprio che ne valga la pena e bellissimo reportage!!baci,Imma

  4.  

    Ciao Sere, io sono sempre un po’ scettica in merito a questi eventi…tra l’altro ho letto molti commenti negativi sui blog su Taste (prezzo di ingresso troppo alto, assaggini troppo costosi, menù poco adatti…). Io leggo e incamero informazioni :-)
    Grazie per il tuo reportage. baciotti

    •  

      eh bè sì, il prezzo è alto, l’ ho scritto anche io, gli assaggini pure, nel post ho fatto un rapido calcolo.. e comunque io avevo ancora fame a fine serata :OPPP
      per me è stata comunque una piacevole serata, passata con le amiche, in quello che certo non definirei un’ evento “mondiale” però!!!
      bacione tesoro!!!

  5.  

    Signorina mia….hai fatto un post meraviglioso!!! Bellissima descrizione dell’ evento e foto eccezionali!! Sono strafelice di esserci stata soprattutto perchè in buona compagnia!!! Abbiamo passato una serata incantevole…Un bacio grandissimo!!!!

  6.  

    Bel reportage!!Effettivamente il prezzo del biglietto mi sembra un po’ altino, considerando che poi per gli assaggi ne devi spendere altri…ma piccola curiosità: che affluenza c’è stata?

    •  

      Ciao marta!!! io ci sono andata solo il primo giorno, poi non sono proprio stata a Roma.. non ti saprei dire, giovedì c’ era parecchia gente!
      eh, si il prezzo per entrare non è proprio economicissimo.. ma quel panino.. mamma mia….
      bacio!!

  7.  

    C’era anche Sigrid l’hai vista? Il bello di vivere in una grande città è che ci sono eventi di ogni tipo, io devo accontentarmi delle fiere di paese. Però mi piacerebbe andare in giro ogni tanto, se non altro per incontrare e conoscere persone che sento tutti i giorni. Per ora ho visto solo Vinitaly, una giornata bellissima e divertente e poi rientro, rigorosamente in pulmann!!! Mi piacerebbe anche il Salone del gusto a Torino…mah vedremo.
    Complimenti per la coppa nel contest di Cinzia e valentina. Ciao bella bimba.

    •  

      diciamo che chi si intossica nella grande città si convince (come me) che almeno di positivo ci sono le tante cose che offre… ma meno sapeno di mentire…
      no, la Sigrid io proprio non l’ ho vista!!! ma ho letto il suo post or ora e credo ci sia andata in un giorno diverso dal mio :OP
      tanto per restare in tema Cinzia e Valentina mi hanno dato la “coppa del cavolo” ahahahahaahah
      baciiiii

  8.  

    Ciao ho scoperto proprio adesso il tuo blog ed è meraviglioso!!! Le tue ricette particolari e che dire delle foto…….bellissime, mi hanno talmente tanto appassionato che mi sono letta quasi tutto il blog in un soffio.
    Ti ho già messo nei mie preferiti.
    A presto

  9.  

    Aspettavo il tuo report (bellissimo) e il tuo commento sul Taste di Roma. Io a quello di Milano sono cmq affezionata…l’occasione di avere a portata di “mano” la cucina e i piatti di chef molto bravi è allettante e…è vero, non costa poco il taste, ma a noi ha regalato cmq delle piacevoli serate/giornate in compagnia delle cose che amiamo: amici, vino, cibi particolari, tanti spunti, nuovi incontri,
    Un bacione e buon we
    simo

    •  

      è vero Simo, è stata un’ occasione per stare insieme, mangiare bene e scambiare quattro chiacchiere in un contesto decisamente insolito e prestigioso.. magari la prossima volta possiamo fare uno scambio di Taste, io salgo a provare il milanese e tu scendi a sbirciare tra gli chef romani, che dici??
      sarebbe proprio bello!
      un bacioooooo buon we!

  10.  

    Peccato non esserci incontrate per i giorni diversi in cui abbiamo partecipato:(( però un bel reportage anche della sezione night è davvero piacere leggerlo complimenti:) per il prezzo del biglietto Sere, secondo me è giusto che non costi proprio due lire… è comq un evento di una certa rilevanza dove tanti professionisti ci mettono un marchio che è sinonimo di classe e qualità, l’intento è quello di mantenere alta una certa etichetta, coinvolgendo gli appassionati di food:) il costo basso avrebbe certamente attratto più persone ma in fondo poi per il prezzo o per l’interesse reale nei confronti dell’evento? Per me tutto sommato giudizio super positivo sugli assaggi, l’organizzazione …anche se essendo il mio primo evento non ho grossi termini di paragoni :) la prossima volta speriamo di incontrarci! ti abbraccio carissima buona serata:*

    •  

      bè, si, hai ragione Simo, solo che per avvicinare un po’ meglio sarebbe stato il caso di renderlo più accessibile. non discuto come molti sui 5 euro (o sesterzi.. vabbè) ad assaggino, che ci può stare, per la qualità delle materie prime, per l’ abilità, per tutto quanto, solo quell’ ingresso ecco, a me quello proprio non va giù.. magari la cultura si diffonderebbe più facilmente se togliessimo qualche barriera, perchè tanto io non credo che un evento in cui paghi un tale prezzo per “assaggiare” qualcosa e che ti richieda di arrivare fino all’ Auditorium per farlo coinvolgerebbe tanti disinteressati al food… vabbè, sarà che io se potessi toglierei commissioni tasse ticket.. a tutto. il mondo con me andrebbe a rotoli :O))))))
      speriamo di incontrarci la prossima volta!!!!!!!!! smack!!

  11.  

    che belle foto! Grazie per questo splendido reportage!Buon we, un bacione….

  12.  

    Bellissimo post e bellissime foto, grazie!

 Leave a Reply

Richiesto

Richiesto